un film documentario di matteo calore e stefano collizzolli // ZaLab

appello per i migranti tunisini dispersi

“Prova a immaginare: tuo fratello o tuo figlio parte e non dà più notizie di sé dopo la sua partenza.
Non è arrivato? Non lo sai, potrebbe essere stato arrestato nello stato di arrivo che non prevede che si possa arrivare semplicemente partendo e che per questo arresta quelli che arrivano. Aspetti qualche giorno, guardi immagini alla televisione del luogo in cui potrebbe essere arrivato, per sperare di vederlo…”

puoi leggere la petizione completa e firmarla qui

Petizione promossa da Storiemigranti ed appoggiata dal gruppo di donne venticinqueundici e dall’associazione Pontes.

in viaggio

16 Risposte

  1. Carlo Ferraris

    Ho firmato perché sono un uomo, e tutti gli uomini hanno diritto alla dignità e al riconoscimento

    15 dicembre 2011 alle 17:53

  2. Uomini tra uomini,nessuna distinzione e le differenze ci aiutano a crescere.

    15 dicembre 2011 alle 19:50

  3. Sara De Carlo

    perché basta!

    16 dicembre 2011 alle 00:52

  4. guido Frati

    Siamo tutti cittadini del mondo!

    16 dicembre 2011 alle 14:56

  5. Pingback: Le famiglie dei tunisini dispersi « I nostri anni migliori

  6. Pingback: proiezione al Teatro della Cooperativa, Milano, il 10 gennaio « I nostri anni migliori

  7. Pingback: Proiezione al Conchetta, Milano, giovedì 26 gennaio « I nostri anni migliori

  8. Patrizia Larese

    Ogni individuo ha diritto ad un’esistenza dignitosa

    13 gennaio 2012 alle 21:16

  9. Clotilde Valli

    perchè le vite disperse non siano solo numeri di un freddo e distaccato conteggio

    15 gennaio 2012 alle 16:22

  10. elena marullo

    il mio commento vale 0……. i visi di di queste povere mamme dicono tutto<3

    21 gennaio 2012 alle 16:27

  11. basta!!!!!!!!!!!! Pretendo dignità per qualsiasi essere umano!

    21 gennaio 2012 alle 17:11

  12. Pingback: La testimonianza di Saif « I nostri anni migliori

  13. Pingback: La delegazione dei genitori tunisini in Italia « I nostri anni migliori

  14. Pingback: Lettera del Sottosegretario del Ministero alle Migrazioni Tunisino « I nostri anni migliori

  15. Pingback: il ministro Riccardi incontra le famiglie dei dispersi tunisini « I nostri anni migliori

  16. I❤ Tunisia: io mi sento una di loro!

    28 marzo 2012 alle 15:07

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...