un film documentario di matteo calore e stefano collizzolli // ZaLab

proiezioni

Proiezione di I nostri anni migliori in una Rovolon che accoglie

Giovedì 13 novembre 2014 si terrà a Rovolon, in provincia di Padova, la proiezione del documentario “I nostri anni migliori” di Matteo Calore e Stefano Collizzolli con cui si inaugura la rassegna “Sguardi dall’altro mondo”. L’appuntamento è alle ore 20.30 presso il Centro parrochiale di Bastia di Rovolon.

ragazzo-in-attesaNon è un caso che il documentario venga proiettato a Rovolon. La proiezione è un’occasione per riflettere insieme alla comunità sull’importanza dell’accoglienza e dell’ospitalità che possono essere messe in atto fermandosi ad ascoltare e cercando di capire ciò che spinge così tante persone a scappare dai loro paesi d’origine.

Che cosa sta succedendo a Rovolon?
Il 30 settembre 2014 ci sono state proteste in piazza da parte dei residenti del borgo che non volevano che nella Casa d’accoglienza San Domenico Savio, gestita dall’associazione Per un sorriso, fossero ospitati i profughi sbarcati in meridione. Ma l’altra parte di Rovolon si è attivata e in due giorni sono state raccolte un centinaio di firme di residenti pronti ad accogliere i profughi.
Nel mese di ottobre sono stati ospitati alcuni gruppi di profughi. Il primo gruppo, accolto il 12 e il 13 ottobre, era composto da dieci persone: una signora eritrea con i suoi tre figli (sette, undici e diciassette anni), una giovane somala, una siriana con due figli (sette e undici anni). Ma donne e uomini sono stati divisi. Stefano Ferro, del direttivo dell’associazione Per un sorriso, racconta di quanto la divisione dei nuclei di parenti e amici sia stata un errore: «con il terrore che hanno di dovere rimanere in Italia, la mattina sono partiti separati, e dai messaggi che ancora riceviamo, non si sono ancora riuniti. Da allora, sentiti anche i pareri delle parrocchie e dei comitati abbiamo deciso di non rompere più queste famiglie». Il 23 ottobre è arrivato un gruppo di siriani, due famiglie una signora con i suoi quattro figli, un’altra con il marito e due bimbi piccoli che hanno accolto nella medesima struttura. Il 27 ottobre è arrivata una famiglia nigeriana: madre incinta di otto mesi, padre e una bimba di due anni.

I nostri anni migliori racconta dello sbarco avvenuto a Lampedusa tra fine febbraio ed inizio marzo del 2011 di seimila giovani tunisini e dell’incapacità dello stato italiano di accogliere persone che hanno vissuto la repressione e la miseria sotto il regime di Ben Ali.

Vi aspettiamo giovedì 13 novembre per la proiezione di I nostri anni migliori a Rovolon (PD) presso il Centro parrocchiale di Bastia di Rovolon alle ore 20.30!


I nostri anni migliori in streaming gratuito

E’ successa una cosa strana, e bella. Con ZaLab, in sostegno al percorso di scrittura della Carta di Lampedusa, abbiamo messo in streaming gratuito I nostri anni miglioriassieme a Mare Chiuso di Andrea Segre e Stefano Liberti, film che racconta un passaggio totalmente differente per l’isola “porta d’Europa”.

Lo streaming è finito domenica 2 febbraio. Tuttavia, fra i moltissimi che l’hanno visto o l’hanno provato a vedere (il maltempo ha causato problemi tecnici), molti ci hanno chiesto di tenerlo in streaming ancora un pò. Il film è stato recensito e rilanciato da Famiglia Cristiana, e su Cinefarm è uscita una lettura che ci ha fatto pensare: ci siamo resi conto che, passata la finta “emergenza” degli sbarchi dei tunisini a Lampedusa, un film che era uscito per smontare quella retorica ora assume anche un altro significato. Le ragioni che avevano spinto i nostri giovani protagonisti a partire nel 2011 sono infatti sempre più consonanti con le ragioni che spingono, o costringono, molti giovani italiani ad andarsene dal nostro paese. La Crisi sta riavvicinando le due sponde del Mediterraneo.

I film, invecchiando, cambiano. A volte migliorano. Se volete vederlo, o rivederlo, con questo nuovo angolo d’osservazione in testa, il film resta in streaming gratuito fino a domenica 9 febbraio 2014, a questo link.


a Tunisi!

9 dicembre, Tunisi. I nostri Anni Migliori è il film ospite del Festival Internazionale di Cinema per i Diritti umani di Tunisi. assieme all’autore Stefano Collizzolli. Il festival è affiliato a Human Rights Film Network, rete che riunisce 32 festival dei diritti umani in tutto il mondo. Il film verrà proiettato il 7 dicembre a Sbeitla ed il 9 dicembre a Tunisi, come evento di chiusura del festival. La proiezione del film in Tunisia assume un significato particolare in questi giorni di nuove manifestazioni e violenze della polizia in corso a Siliana.

le date in Tunisia:

7 dicembre, Sbeitla (Tunisia), Festival Internazionale di Cinema per i Diritti umanic/o  Maison de la Culture di Sbeitla, ore 18:30, presente in sala Stefano Collizzolli
9 dicembre, Tunisi (Tunisia), Festival Internazionale di Cinema per i Diritti umani c/o Maison de la Culture Ibn Rachiq, ore 20:00,  presente in sala Stefano Collizzolli
Calendario completo de I nostri Anni Migliori


I nostri anni migliori a Barcellona

Barcellona, 13 novembre 2012, Giornate di Solidarietà con la Tunisia, Casal de Barri La Sedeta (Grácia), ore 21.00


le prossime proiezioni

Le prossime proiezioni de I nostri anni migliori:

Torino 3 dicembre FestivalStoria VIII edizione ore 11.00 (presenta Gabriele Del Grande)

Tunisi 9 dicembre – Résidence Les Pyramides

proiezioni passate:

Padova, Immaginafrica, 14 novembre 2011
Verona, Festival del Cinema Africano, 15 novembre 2011
Roma, Apollo 11, 24 novembre 2011
Monza, CSA Boccaccio, 25 novembre 2011
Pittsburgh (USA), Università, 27 novembre
Padova, Porto Astra, 1 dicembre 2011
Nottingham (UK), New Art Exchange, 3 dicembre 2011
Roma, Forte Fanfulla, 15 dicembre 2011
Milano, Teatro della Cooperativa, 10 gennaio 2012
Milano, Conchetta, 26 gennaio 2012
Iglesias, Exma, 29 gennaio 2012
Padova, Sherwood, 10 febbraio 2012
Padova, Istituto Scalcerle, 14 febbraio 2012
Padova, Master in Studi Interculturali, 24 febbraio 2012
Padova, Liceo Scientifico Fermi (autogestione), 3 marzo 2012
Ancona, Sala Consiglio Comunale, 7 marzo 2012
Tunisi, Festival “Cinema de la Paix”,  20 marzo 2012
Milano, Rassegna “Il razzismo è una brutta storia“,  21 marzo 2012
Roma, Casa Internazionale delle Donne, 22 marzo 2012
Milano, Festival del Cinema Africano, d’Asia e d’America Latina, sezione Extr’A,  25 marzo 2012
Roma, Forte Fanfulla, martedì 27 marzo
Senigallia(AN), 28 marzo 2012
Roma, Cineteca Nazionale, Cinema Trevi, 29 marzo 2012
Bologna, TPO, 29 marzo 2012
Padova, Liceo Scientifico Cornaro, 2 aprile 2012
Padova, Altragricoltura, 4 aprile 2012
Zagarolo (RM), Teatrino di Palazzo Rospigliosi, 6 aprile 2012
Trento, Cinema Astra, 18 aprile 2012
Lecce, Festival del Cinema Europeo, 19 aprile 2012
Piombino, Liceo Scientifico G. Carducci, 21 aprile 2012
Manzano, 24 aprile 2012, Parco Sartori, ore 20.30
Vicenza, Cinema Leone XII, 27 aprile 2012
Cernusco sul Naviglio (Mi), 14 maggio 2012
Bergamo, mercoledì 30 maggio 2012
Londra, Goldsmiths University, venerdì 1 giugno 2012
Torino, ARTCamp, giovedì 14 giugno 2012
Padova, carcere Due Palazzi, martedì 19 giugno 2012
Padova, Festival di radio Sherwood, giovedì 21 gugno 2012
Palermo, venerdì 29 giugno 2012,
Reggio Emilia, Rassegna “Dalla primavera araba a ‘Terra d’Asilo‘”,venerdì 29 giugno 2012
Messina, Orcynus Orca, 29 luglio 2012
Valdagno (Vi), Ultrasuoni, venerdì 14 settembre 2012
Torino, Crocevia di Sguardi, Forum Internazionale ed Europeo di Ricerche sull’Immigrazione, ore 21.00, 31 ottobre 2012 CineTeatro Baretti.
Barcellona, 13 novembre 2012, Giornate di Solidarietà con la Tunisia, Casal de Barri La Sedeta (Grácia), ore 21.00
Tunisi 9 dicembre 2012, Résidence Les Pyramides
Torino 3 dicembre – FestivalStoria VIII edizione ore 11.00 (presenta Gabriele Del Grande)
Salerno 18 aprile – Liceo Giovanni da Procida ore 15.00 a cura di ass. Pericle